la sua musica altera il mio umore

Ciao a tutti!

Sono Loretta e ho 17 anni. Sono una ragazza che ha sempre ascoltato molta musica: in corriera per andare/tornate da scuola, dopo mangiato e prima di andare a dormire. Ultimamente ho scoperto un nuovo cantante che riesce a trasmettermi emozioni che non ho mai provato ascoltando altri artisti. Inizialmente mi piaceva la base ma poi, incuriosita dai testi, sono andata a guardarmi tutte le traduzioni. Beh che dire, parole tristi, forti e piene di dolore. Lo scopo di questa sua musica è condividere il suo dolore per sentirsi meno solo. Vorrei ascoltare le sue canzoni costantemente perché capisco la sua delusione e soprattutto quello che vuole esprime attraverso i suoi testi ma allo stesso tempo mi sono accorta che ha alterato il mio umore: sono più triste e a volte mi entra così talmente in testa che mi fa stare male sia fisicamente che mentalmente . La sua musica è riuscita persino a farmi mettere in discussione il rapporto con alcuni miei amici e famigliari. Il problema è che la sua voce e le sue parole sono come una droga per me! Non capisco se ascoltare questo cantate mi aiuti a riflettere o se, col passare col tempo, mi farà stare sempre più male.

Consigli?

Grazie mille!!

la sua musica altera il mio umore

Cara Loretta,

la musica è una parte di te, una risorsa che puoi portare sempre con te. La musica dona emozioni, ci può far ricordare momenti specifici, oppure vaghi, e sì, può decisamente modificare il nostro umore. Spesso le donne, cercano di ascoltare un genere musicale , simile allo stato dell'umore. Mentre gli uomini la utilizzano per stare meglio. Dovremmo imparare da loro.

Magari in questo periodo di vita, sei triste e come hai scritto, anche delusa e sola. Ascoltando queste canzoni, senti una connessione sia con lo stile di musica sia con il cantante. Il problema è però, che le emozioni negative vengono raddoppiate e non ti aiuta a stare meglio. Infatti sei una ragazza sveglia e ti sei accorta, che questo genere musicale ti sta alterando l'umore, fino a mettere in discussione il rapporto con chi ti sta accanto. Quindi, ti stai accorgendo, che non ti fa stare bene, anzi è quasi un piccolo atto di autolesionismo. Il primo passo, lo hai già compiuto, accorgendoti del potere che queste canzoni hanno su di te.

Dici che questa musica è come una droga, e come chi consuma la droga, sa che a lungo termine è distruttiva, ma per potersi sentire "bene" o "non sentirsi" la utilizzano ugualmente. Quindi la mia domanda è: cosa ti fa provare questa musica? Perché non vuoi lasciarla andare? Potresti provare ad ascoltare una canzone con qualcuno e aprirti, in modo che tu possa trovare una connessione anche con il mondo attorno a te, con le persone che ti vogliono bene.

Quando avrai deciso di interrompere questo "autolesionismo", potrai iniziare cambiando la tua routine: cerca una nuova canzone per la mattina appena alzata, qualcosa che ti metta di buon umore. C'è sempre una canzone, che nonostante la tristezza, porta un pochino di allegria. Per esempio "a wimma wep" :-) Insomma...Utilizza questo amore per la musica per aiutarti a stare meglio.

In alternativa potresti cancellare tutte le canzoni che hai sul telefonino e creare una nuova playlist, che ti faccia provare emozioni positive. 

Vedrai che andrà tutto bene!

Buona musica :)

Bacio Miriam

Indietro