Mi spiace così tanto di non averla aiutata

Ciao, non so bene come spiegarlo :-( ... vabbé ci provo. In famiglia sono sempre stata la più brava e tranquilla, quella a cui tutto va bene. Ho sempre vissuto con mia madre e mia sorella maggiore e mio padre andavamo a trovarlo. Mia sorella è sempre stata una ragazza difficile e un giorno ha accusato mio padre di averla violentata. Quasi tutti non le hanno creduto. Da bambina avevo questa specie di sogni e poi ha iniziato a toccare anche me. Non osavo dire niente e mi dispiaceva tanto per mia sorella. Nel frattempo non viviamo più insieme. Questo fine settimana sotto l'influsso dell'alcool l'ho detto a lei e a mia mamma. Solo adesso, dopo tanti anni, le credono e mi spiace così tanto averla piantata in asso ma anche io avevo paura e non sapevo come affrontare la cosa, non so cosa fare, mi sento colpevole, per fortuna che non è arrabbiata con me. Sono arrivata al punto che vorrei punirmi io stessa ma so che non va bene...... non so proprio cosa fare ora. Forse esagero e non è poi così grave oppure sono una persona cattiva non lo so, scusate se ho scritto così tanto... :-(

Anche a me dispiace molto per te

Cara Anna,

Non stai esagerando per niente. Quella che hai raccontato è una terribile esperienza di abuso, ai danni di tua sorella, ma anche tuoi, che vi ha fatto soffrire fino ad oggi. È naturale che tu non osassi dire nulla, eri una bambina. Hai dovuto proteggere te stessa e non devi pensare che avresti dovuto aiutare tua sorella. Vostro padre ha abusato del suo potere e voi non avete avuto altra possibilità. Parli di colpa, ma devi capire che il colpevole è solo uno. L'uomo che ha abusato di voi. Ha superato i limiti.

Provo molto dispiacere per quello che ti è successo. Come hai raccontato, anche tu sei stata vittima dei suoi gesti deplorevoli. Posso ben capire che tua sorella non sia arrabbiata. Di sicuro sperava che tutto questo ti sarebbe stato risparmiato. Non sei una persona cattiva, solo una ragazza profondamente ferita. Ora che ne avete parlato, devi rivolgerti a una persona competente che potrà aiutarti a guarire queste ferite. Guarire potrebbe non essere facile. Anche tu devi aiutare te stessa. La cosa migliore è elaborare l'accaduto, imparando a prenderti cura del tuo corpo e di te stessa. Ne avrai bisogno e ti farà bene.

Ti mando un forte abbraccio e ti auguro di poter ritrovare dentro di te quella brava bambina che sei stata.

Bettina


Rubrik: Gewalt Sexuelle Gewalt

Indietro