ai ragazzi non piaccio...

Sono sempre stata una ragazza con molti interessi: frequento l'università, mi piace leggere, amo il cinema e le serie tv, a settembre ricomincerò ad andare in palestra dopo alcuni anni di pausa e, ad essere sinceri, sono aperta a nuove esperienze e sono sempre in cerca di cose nuove da fare. Ho 20 anni e so di essere ancora giovane ma, se devo proprio dirla tutta, mi sono stancata di essere invisibile. Mi spiego meglio. Riesco a relazionarmi abbastanza facilmente, o quasi. Nel momento in cui però si avvicina un ragazzo, quelle rarissime volte che succede, al 90% dei casi non so cosa dire, inizio ad agitarmi e divento un'altra persona. Parto dal presupposto che ai ragazzi non piaccio, anzi, non interesso minimamente. Non ho molte occasioni di conoscere ragazzi, mi succede davvero raramente, ma quelle volte che succede è inutile, non piaccio, e sinceramente non so più cosa fare. La cosa triste è che molto spesso sono io la prima a cui non interessa nessuno, ma quando capita che mi interessi davvero qualcuno, non vengo minimamente calcolata, come sempre. Io ho la mia vita, i miei impegni e di conseguenza sono molto indipendente e non sento la necessità di avere un ragazzo nella mia vita, anche perché se ci deve essere deve piacermi sul serio, non mi piace perdere tempo. Però poi, arrivano dei momenti in cui la situazione comincia a pesarmi. Mi ignorano tutti i ragazzi, e nessuno ha un minimo interesse. Io, sinceramente, mi reputo abbastanza carina, però ammetto di avere un carattere difficile. E' stato difficile spiegare la mia "situazione" in quanto, come ho detto prima, sono abbastanza complicata e vivo in continuo conflitto con me stessa, ma spero di essere stata abbastanza chiara. Cosa posso fare per migliorare questa situazione? Mi sono stancata di non uscire con nessuno, di non conoscere ragazzi, di non avere esperienze. L'ultima volta che sono uscita con qualcuno risale circa a 4 anni fa. Non mi lamento di essere sola perché ho molte amiche che mi vogliono bene e usciamo sempre insieme. Però davvero questa situazione ha iniziato a pesarmi. Tutti mi dicono perché non esco non qualcuno, perché non conosco nessuno, perché sono sempre single ecc ecc. Vorrei solo capire se è un problema mio oppure se è semplicemente il destino che, evidentemente, mi vuole così sfigatella.

Grazie a chi risponderà.

...o magari sì? 

Cara Anonima,

per prima cosa ci tengo a dirti che avere una vita propria e avere degli interessi è una risorsa incredibile! Inoltre in questi 20 anni hai creato una tua identità; sai cosa ti piace, sai stare da sola ma anche in compagnia. Ti tieni in forma, frequenti l'università, coltivi interessi e sei indipendente. Sono ottimi pregi, dovresti andarne davvero fiera!

...eppure, ti descrivi come "complicata" e con diversi conflitti. Come mai? Sono conflitti interni (con te stessa), o con gli altri? Quali vantaggi ricavi dall'essere "invisibile"?

Ora arriviamo al tema ragazzi: dici d'essere carina, ma di credere di non stimolare mai l'interesse maschile. Tu mandi dei segnali al ragazzo che ti piace per fargli capire che saresti aperta a conoscerlo? Per esempio potresti sorridergli, poi parlare avanti con le tue amiche, giocare con lo sguardo...insomma flirtare un pochino. Magari una donna indipendente, intelligente e carina può mettere un uomo in uno stato di soggezione. Sorridere potrebbe rendere l'atmosfera più rilassata e tu ti rendi automaticamente un po' più "avvicinabile".

Cosa ti rende così nervosa quando un uomo mostra interesse per te? Spesso non si riesce ad essere spontanei, perché si ha paura di non raggiungere ciò che si vuole e si è indecisi su come agire. Se anche tu la dovessi vivere così, potresti provare a fare un bel respiro profondo e pensare "ok, mi concentro su di lui e non su di me". Metti l'attenzione su di lui, cerca di conoscerlo meglio e rimani te stessa. Vedrai che così l'ansia diminuirà. E se non ti dovessi trovare a tuo agio con il ragazzo.. non è nessun problema, vuol dire che non era quello giusto. Quando c'è l'alchimia, anche la timidezza si fa da parte ;-).

Per quanto riguarda ciò che ti dicono gli altri..potresti semplicemente dirgli la verità, cioè che non hai ancora incontrato nessuno con cui vorresti condividere la tua vita.

Un forte abbraccio

Miriam

 

 


Rubrik: Angst Beziehung

Indietro