Da quando lei è arrabbiata con me, tutta la classe mi esclude

ciao:)

ho un bel problema con una compagna di classe. È sempre stata una un po' particolare. Prima delle vacanze estive siamo diventate amiche e abbiamo fatto un po' di cose insieme come shopping, bere, feste, ecc. In vacanza però ho detto a un tipo con cui lei aveva avuto qualcosa, che lei in realtà usciva con un suo amico. Tutti li avevano visti e io pensavo che anche lui lo sapesse già. Lei si è veramente incazzata e io mi sono scusata con lei, ecc. Quando è iniziato il nuovo anno scolastico, abbiamo parlato come buone amiche. Ma durante l'anno, non so per quale motivo, ci siamo allontanate e ora siamo proprio in guerra. Non ho idea di quello che ha per la testa e non voglio neanche saperlo. L'unico problema è che da quando lei è arrabbiata con me, lo è anche quasi tutta la classe. Tutti, tranne forse 7 persone non mi vogliono più. Mi hanno tolto dalla chat di classe, mi arrivano delle chiamate anonime durante la lezione e così via. In realtà non me ne importa nulla e faccio finta di niente. Però ho paura di andare a scuola domani. Quando andavo d'accordo con questa compagna di classe, tutto andava bene anche con il resto della classe. E adesso? Non so più cosa dire... cosa devo fare?

Aspettare fino a quando tutto torna a posto? Ho qualche vera amica e anche loro pensano che il gruppo attorno a questa compagna di classe sia odioso, ma loro sono ancora nella chat e possono parlare normalmente con tutti.

Per favore mandatemi subito una risposta e consigliatemi cosa dovrei fare, perché sono molto preoccupata e sono stufa di arrabbiarmi per queste cose da bambini -> la maggior parte di loro è più giovane di me, ma più grossa!

A peggiorare la situazione c'è la mia storia con un ragazzo più grande. Io ho 15 anni, lui 18. Abbiamo fatto veramente di TUTTO tranne il sesso, la doccia insieme, petting, ci siamo infilati di nascosto l'uno nel letto dell'altro, ecc. Io lo amo e anche lui mi ha detto che prova qualcosa per me. Ma io non gli credo, perché lui non si fa quasi mai sentire... Non voglio smettere di vederlo, perché è come se fossi dipendente. Le amiche e mia madre dicono che mi sta solo usando... ma io sono come cieca d'amore - ed è così bello con lui. Non so come affrontare la cosa.Ciao da Titiana.

Fare qualcosa per migliorare la situazione

Ciao Titiana,

capisco molto bene che tu non abbia voglia di parlare direttamente alla tua compagna di classe. A volte ci si trova in situazioni in cui un problema, molto piccolo all'inizio, con il tempo cresce così tanto da creare una grande distanza tra due persone, anche se non ci si ricorda nemmeno più qual era il motivo scatenante. Credo che tra te e la tua ex-amica sia andata proprio così. Da come la descrivi, ho l'impressione che lei eserciti una forte influenza sugli altri compagni di classe. Può persino essere che loro non sappiano nemmeno il motivo per cui non devono parlare con te o perché tu non puoi più partecipare alla chat della classe. In un gruppo a volte si sviluppano queste dinamiche e le persone fanno quello che fanno semplicemente perché tutti gli altri lo fanno, senza chiedersi perché. Anche se a te non interessa chiedere alla tua compagna di classe perché si comporta così con te, credo che dovresti farlo, è il modo migliore per rompere il ghiaccio. Gli altri compagni di classe non hanno alcun motivo per ignorarti, sono solo solidali con lei, vero? Parla direttamente con la tua compagna di classe, chiedile perché è arrabbiata con te, dille che davvero sei stanca di questi litigi e spiegale che non hai mai agito con cattive intenzioni nei suoi confronti. Chiedile cosa hai sbagliato, secondo lei, e spiegale come la pensi e le tue intenzioni. Forse si renderà conto di quanto sia inutile il comportamento che ha nei tuoi confronti. Una volta che lo avrà capito, anche gli altri compagni di classe saranno di nuovo gentili con te. Se continuano a rimanere della stessa idea, puoi parlarne con gli altri tuoi amici. Concentrati sugli amici su cui puoi davvero contare. Come hai detto tu stessa, sono comportamenti molto infantili e può essere molto stressante essere amica di persone che si offendono per ogni piccola cosa. È possibile che anche gli altri della classe se ne accorgeranno presto.

La tua storia con il ragazzo più grande ha a che fare con il problema che hai con la compagna di classe? Hai paura che lui non voglia più stare con te? Se è così, penso sia meglio spiegargli la situazione. Credo che dovresti essere molto chiara. Comunque è normale che i ragazzi a quell'età si facciano sentire con meno frequenza rispetto alle ragazze. Se ti ha detto che sente qualcosa per te e tu non vuoi che il vostro rapporto finisca, allora devi avere un po' di pazienza. Magari potresti aspettare a chiamarlo fino a quando non si fa vivo. Concedigli un po' di tempo. Anche se tu provi sentimenti molto forti per lui, non devi farti mettere sotto pressione e finire per fare cose per cui non ti senti ancora pronta. Non dormire con lui, solo perché pensi di piacergli di più, fallo solo e quando TU lo vuoi. Da come ne parli, siete in una fase in cui vi state conoscendo e studiando l'un l'altro. Cerca di goderti questo momento, senza bruciate i tempi. I ragazzi si sentono sotto pressione molto più velocemente di quanto si pensi, lasciagli la possibilità di fare un passo di sua spontanea volontà verso di te. A volte non si capisce perché ci si sente così innamorati di qualcuno, si vorrebbe stare sempre con l'altra persona per vivere costantemente le forti sensazioni dell'innamoramento. Credo che il tuo paragone con la dipendenza non sia affatto fuori luogo. Come in ogni dipendenza, puoi però tutelarti. Meglio non esagerare con le dosi, altrimenti potresti finire per stare male. È vero, c'è sempre la possibilità che la persona di cui sei innamorata, abbia per te meno interesse di quello che tu hai per lui. Se niente cambia dopo che gli hai lasciato del tempo oppure se hai sempre la sensazione che si faccia sentire troppo poco e i tuoi sentimenti per lui sono più forti dei suoi, chiedigli cosa ne pensa e cosa ha intenzione di fare con te.

Un caro saluto, Claire


Rubrik: Streit Ausgeschlossen werden Schule und Ausbildung

Indietro