Attacchi di panico

Salve, io scrivo perché non so a chi rivolgermi, essendo che non mi possa permettere un psicologo perché costa troppo. Ho attacchi di panico. non riesco a viaggiare perché sto male,devo subito tornare indietro a casa, solo qui mi sento al sicuro. Ho evitato di andare dai miei genitori a tovarli per via di questo problema. non Posso solo affidarmi a degli ansiolitici perché mi fa male questa cosa e in più mi vergogno con chi mi sta vicino. Vorrei affrontare tutto questo, superarlo. Non so a chi rivolgermi. Grazie

Attacchi di panico

 

Cara Francesca

Non c'è proprio nulla di cui vergognarsi. Gli attacchi di panico sono un disturbo di cui si può parlare senza timore. Chi ti vuole bene ti accetta per come sei e, penso proprio che, ti accetterebbe anche con disturbi o malattie ben più gravi.

Il fatto che tu abbia deciso di contattarci è un buon primo passo. È però importante che tu non sia sola in questo momento, è importante che tu ti confidi con qualcuno che ti possa accompagnare e sostenere nel cammino che hai davanti a te.

Per sconfiggere gli attacchi di panico determinate techniche di respirazione si sono rivelate efficaci anche se una combinazione di medicamenti (prescritti da uno specialista) e psicoterapia sembrano rimanere la soluzione migliore. Indipendentemente dalla strada che sceglierai di percorrere credo tu debba consultare uno specialista. Rivolgiti al tuo medico di famiglia e chiarisci gli aspetti assicurativi (solitamente la cassa malati in questi casi rimborsa i costi).

Nel frattempo però puoi già fare qualcosa di importante: cerca di capire  cosa riesce a tranquillizzarti (magari una passeggiata nella natura, ascoltare musica oppure il semplice silenzio).

Alexander


Rubrik: Diverses Angst

Indietro