Sono disperato

Ho dei problemi in famiglia, i miei genitori litigano spesso, mio padre non guadagnia tanto, a volte mancano i soldi, non ho tanto contatto con mio nonno e sono disperato.

Sono disperato

 

Caro Elia

Mi spiace leggere come in questo momento tu ti senta disperato. È stato comunque un buon primo passo scrivere qui. Ne hai parlato anche con qualcuno? Magari un amico fidato o direttamente i tuoi genitori? Potresti farlo.

Leggendo ciò che scrivi credo che tu, al momento, ti trovi in un spirale di pensieri negativi. Tra tutte queste cose che ti preoccupano e ti rendono triste ci deve essere qualcosa che ti rende felice. Magari una persone che vedi volentieri o un'attività che fai e che ti fa felice. Cerca sempre di non dimenticarti degli aspetti positivi della vita! 

Per quanto riguarda il problema dei soldi: a dipendenza della tua età, come ben saprai, puoi fare un po' di più o di meno. Se sei già in un età dove ti è permesso lavorare potresti cercare un piccolo lavoro per guadagnare qualche soldo ed essere di conseguenza meno dipendente da ciò che guadagna tuo padre. Se invece non puoi ancora lavorare l'unica cosa che puoi fare è cercare di non spendere i soldi che ti vengono messi a disposizione per cose inutili.

Perchè non hai contatto con tuo nonno? Se vive lontano potresti scrivergli una lettera oppure telefonargli. O magari proporre ai tuoi genitori di andare a trovarlo.

Posso capire come ti faccia sentire male che i tuoi genitori litighino spesso. Ciò sicuramente suscita anche una certa paura in te. Purtroppo i genitori che litigano non pensano a come si sentono i figli nel frattempo. Posso capire che ti fai mille pensieri sul come potresti cambiare le cose ma purtroppo probabilmente non puoi. L'unica cosa che puoi fare è parlare apertamente con i tuoi genitori sul come ti senti quando li vedi litigare.

Alexander