QUANTO È TROPPO?

 

Che cosa è una bevanda standard?

Con bevanda standard si intendono le bevande servite nei locali pubblici: un boccale di birra, un calice di vino rosso, un bicchiere di vino bianco, un drink. Tutte queste bevande contengono all'incirca la stessa quantità di alcol (tra i 7 e i 12 grammi). A casa, la maggior parte delle persone tende a concedersi quantità ben maggiori.

Qual è la quantità non nociva per il fisico?

Verosimilmente, la quantità non nociva per il fisico è pari a:

  • per gli uomini: meno di 3 bevande standard 3 volte alla settimana
  • per le donne: meno di 2 bevande standard 2 volte alla settimana
  • Nei giovani è ancora più bassa, poiché di solito pesano di meno e presentano una percentuale di massa grassa inferiore rispetto agli adulti. Inoltre, gli organi sono maggiormente soggetti a danni, essendo ancora nella fase della crescita. Tutto ciò che è in più è troppo e può arrecare danno al tuo fisico.

Quando è meglio evitare assolutamente di bere?

Non è bene bere prima e durante il lavoro, quando si è alla guida, in gravidanza, quando si fa sport o assieme a certi medicinali.

Disintossicazione fisica

La disintossicazione fisica è necessaria in presenza di sintomi di astinenza e solitamente prevede un ricovero da una a tre settimane in ospedale. La dipendenza viene curata con dei farmaci che alleviano i sintomi di astinenza. Senza i farmaci, in caso di forte dipendenza e consumo giornaliero di alcol, si può cadere in un delirium: tremore, sudorazione, disorientamento, allucinazioni (vedere e sentire cose che non esistono nella realtà), paura e irritabilità, ma anche stato di totale sovreccitazione e umorismo macabro, irrequietezza, insonnia e febbre. Se non viene trattato, il delirium dura da quattro a dieci giorni, sfociando in un sonno profondo o nella morte (15-30%).
Alla disintossicazione si dovrebbe sempre far seguire una terapia in cui si affronti il modo migliore per riuscire a smettere di bere.

Farmaci “contro” l'alcol

Esistono due farmaci che possono aiutare a smettere di bere:

  • “Antabus” è un farmaco che induce un'avversione per l'alcol, ossia lo rende sgradevole. L'assunzione di Antabus seguita da alcol provoca arrossamenti del viso, vomito, capogiri, calo della pressione sanguigna, battito cardiaco accelerato e respiro affannoso, portando eventualmente al collasso. Si assume con regolarità e solitamente sotto controllo medico.
  • “Campral” placa la smania, ossia il desiderio impellente di alcol, riducendo così il rischio di una ricaduta o la quantità di alcol consumata.

Entrambi i farmaci richiedono la prescrizione del medico.Beide 


Rubrik: Alkohol und dein Körper

Indietro